SPACE SHARING

2016
  1. 0 -
  2. 1 -
  3. 2 -
  4. 3 -
  5. 4 -
  6. 5 -
  7. 6 -
  8. 7 -

oggetto / riattivazione urbana – Concorso AAA Architetti Cercasi
luogo / Piazza Pietro Lupo (CT)
cliente / Confcooperative Federabitazione
dimensione / 300 mq

esito / menzione

con/ Riccardo Magnisi, Nunzia Loverre

 

 

La strategia di riuso e riqualificazione funzionale di Space Sharing è basata sulla convivenza, nella medesima struttura, di differenti funzioni al servizio di una platea di attori in costante mutamento, che interagiscono tra loro alterando le tipologie canoniche dei singoli usi. L'edificio è stato quindi ripensato come una struttura in grado di alloggiare e fare interagire usi distinti, combinando attività private e sfera pubblica. L'impianto regolare dell'apparato strutturale scandisce l'alternarsi degli ambienti di Space Sharing e ne indirizza le caratteristiche spaziali e dimensionali: all'interno delle nove campate strutturali dell'edificio trovano posto sette attività diverse, che sono state definite per macro-categorie di attività legate al lavoro, allo svago e alle più comuni pratiche strettamente connesse all'abitare: lo “showroom” (per l'esposizione o la vendita di opere e merci), “l'atelier” (per il lavoro manuale), “lo studio” (per il lavoro intellettuale), “la giocheria” (per le attività dei bambini), “la cucina” (per corsi o eventi gastronomici), “la sala dei ricevimenti” (per eventi, feste e svago) e il teatro (per eventi con presenza di pubblico). Ad usufruire di questi spazi sono gli utenti dell'applicazione Space Sharing, che attraverso l'interfaccia informatica possono prenotarne l'uso per un periodo limitato di tempo. Oltre che sulla diversificazione delle funzioni, il progetto punta dunque sulla diversificazione degli utenti e sulla modulazione temporale dell'uso che viene fatto degli spazi. La dimensione temporale e gestionale entra così nel progetto, nel tentativo di superare la proposta multifunzionale, per proporre un modello di gestione del patrimonio costruito in grado di dare nuova vitalità al tessuto sociale e urbano.